Il parapendio non è solo il mezzo di trasporto più leggero ma anche quello più versatile ed efficiente.

Non divora combustibili fossili e permette di viaggiare per centinaia di chilometri sfruttando le correnti ascensionali.

Per decollare è necessario salire in quota e  raggiungere un pendio con determinate caratteristiche. La maggioranza dei piloti raggiunge il decollo tramite servizi di trasporto dedicati : navette solitamente sgangherate che fanno la spola tra atterraggio e decollo, caricando spesso un numero di passeggeri ingente. Si viaggia stretti e schiacciati dal peso delle attrezzature.

L’alternativa ecologica (e più veloce)  è di raggiungere il decollo a piedi: ci sono anche gare che combinano la velocità di salita a piedi con l’abilità di percorrere più velocemente un tratto in volo. Una delle più lunghe è la Redbull Xalps, che vede piloti di diverse nazionalità partire da Salisburgo per arrivare a Montecarlo dopo aver attraversato tutte le alpi. Gli unici spostamenti consentiti sono a piedi o in volo con il proprio parapendio.

Queste gare necessitano non solo di un impegno fisico notevole ma di una grandissima capacità strategica. Nelle gare motoristiche le strategie di gara si limitano al numero di pitstop per cambio gomme e rifornimenti: nel volo libero è necessario effettuare decine di scelte strategiche in ogni momento. Per questo motivo il podio nelle gare di motori viene conteso con differenze di pochi secondi: nel volo libero il primo arrivato può avere un distacco di ore o persino giorni dal secondo arrivato.

Questo conferma l’importanza delle scelte tattiche di gara e dell’abilità del pilota di parapendio rispetto a qualsiasi altra disciplina.

Proprio per queste caratteristiche il parapendio mal si addice al Milanese Imbruttito: con il suo abbigliamento trendy non potrà mai nemmeno pensare di salire su un pullmino affollato e scassato per raggiungere il decollo. Ma sopratutto non potrebbe nemmeno pensare di girovagare nei cieli senza meta alla ricerca della termica migliore, per poi brindare con gli amici in atterraggio con litri e litri di birra.. Il parapendio è definitivamente uno sport giargianese.

 

Comments

comments